lunedì 7 febbraio 2011

Riso di gusto

Buon inizio di settimana a tutti voi!
Mi auguro che questa settimana sia meglio della precedente, per quanto mi riguarda... Non è un periodo facile, son tempi bui per chi come me crede che la cultura sia uno dei cardini fondanti di una civiltà e un sinonimo di progresso. Scusate, non voglio sfogare qui le mie lamentele di umanista emarginata e disadattata che guarda il mondo con occhio stralunato e cinico, ma so che davanti allo schermo del pc in questo momento c'è qualcuno di voi che pensa esattamente la stessa cosa. E il blog mi sta aiutando moltissimo a sentirmi meno sola, perché la passione per la cucina e tutti i suoi corollari, è indice di una profonda sensibilità culturale che va oltre il gesto automatico del  cibarsi come mero elemento di sopravvivenza. La Bandabardò ironicamente dice "Non si mangia con la poesia", ma noi, nella nostra comunità di food blogger, li smentiamo ogni giorno, riuscendo a infondere in ogni piatto che prepariamo, fotografiamo, scriviamo e discutiamo, un amore e una poeticità che li rendono come opere d'arte, elevandoci nello spirito e arricchendoci culturalmente. Almeno per me è così, e grazie a tutti voi che mi scrivete e mi dimostrate una simpatia così sincera.
Beh, mi sono dilungata troppo, scusate la lunga digressione filosofica, ora è tempo di mettersi ai fornelli e rimboccarsi le maniche.
Dopo la giornata di ieri (pranzo favoloso dalla suocera con gnocchi fatti in casa al ragù, bistecca alla brace con insalata e dolci vari, e cena a base di insalatina di finocchi e arancia con cialdina di parmigiano per cui ringrazio tantissimo Fausta), oggi è il caso di iniziare la settimana andando cauti con le calorie. Dunque per pranzo ho preparato un risottino semplice e gustoso, praticamente un piatto unico. Eccolo qui.

RISOTTO AI TRE CEREALI CON CARCIOFI, SPECK E STRACCHINO

Ingredienti per 2 persone:
180 g. riso tre cereali (orzo, riso e farro)
2 carciofi
1 scalogno
3 fettine di speck
2 cucchiai di stracchino
mezzo bicchiere di vino bianco
brodo vegetale
olio evo
sale e pepe q.b.

Procedimento:
Pulite bene i carciofi, bagnateli in acqua acidulata e fateli a fettine sottili. In una pentola fate rosolare nell'olio lo scalogno tagliato a rondelle con lo speck a striscioline sottili. Aggiungete i carciofi e fate cuocere per una decina di minuti, allungando con un po' di brodo se dovessero asciugare troppo. Buttate il riso e sfumate con il vino bianco, aggiungete un po' di sale fate cuocere per un quarto d'ora circa aggiungendo via via il brodo. A fine cottura mantecate con lo stracchino, spolverate con il pepe e servite (potete anche mettere del parmigiano reggiano, io ho preferito non metterlo).


La semplicità della preparazione vi regalerà un gusto ricco che sarà reso piacevolmente acceso se sorseggiate un buon Vermentino di Sardegna.
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...