lunedì 6 giugno 2011

Strudel di ciliegie di una principiante

Buon inizio di settimana!
In questo periodo mi sento una principiante in tutto, dato che sul lavoro sto imparando a piccoli passi un mestiere per me totalmente nuovo - va bene che mi piacciono le sfide, però ogni giorno mi capitano situazioni diverse, mai sperimentate prima, in cui l'improvvisazione è d'obbligo per affrontare gli imprevisti più disparati - e certo, è molto divertente perché imparo moltissimo, però è anche molto stancante perché devo sempre stare con "le antenne dritte" per captare ogni problematica e cercare di risolverla il più dignitosamente possibile.
E la sperimentazione poi continua anche a casa che, nonostante sia il mio porto sicuro, è sempre pronta ad accogliere le mie pensate culinarie più bislacche!
Ieri, visto il tempaccio che si è abbattuto dalle mie parti, ho pensato bene di rilassarmi con le mani in pasta, e ho preparato lo strudel di ciliegie (che novità, direte voi) che non avevo mai assaggiato prima, ma che oggi campeggia supremo sulla mia tavola (anche se decisamente mutilato per i morsi subiti dalla mia gola pelosa).
Ecco come l'ho cucinato!

STRUDEL DI CILIEGIE

Ingredienti:
Per la pasta strudel:
300 g. di farina 00
1 bicchiere di acqua tiepida
3 cucchiai d'olio
1 cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale
burro fuso


Per il ripieno:
1/2 kg. di ciliegie tipo duroni
180 g. di zucchero di canna
pangrattato
mandorle in scaglie


Preparazione:
Setacciate la farina con il sale e lo zucchero, fate una fontana e versatevi l'olio, impastate velocemente e aggiungete l'acqua poco per volta, continuando a impastare con le mani, fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Formate una palla e fate riposare in un panno di cotone per almeno mezz'ora.
Nel frattempo lavate le ciliegie, denocciolatele e mescolate in una terrina con lo zucchero, il pangrattato e le mandorle.
Stendete la pasta fino a ottenere uno spessore molto sottile, adagiatela su una piastra rivestita di carta da forno, e riempite con il composto di ciliegie. Chiudete l'impasto a mo' di fagotto, sigillate i punti di chiusura con il burro fuso, praticate dei tagli trasversali sulla parte superiore del fagotto e infornate a 180° per una quarantina di minuti.


La foto non rende giustizia alla bontà di questo strudel, soprattutto se assaporato ancora tiepido, magari con una pallina di gelato alla crema!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...