lunedì 6 giugno 2011

Strudel di ciliegie di una principiante

Buon inizio di settimana!
In questo periodo mi sento una principiante in tutto, dato che sul lavoro sto imparando a piccoli passi un mestiere per me totalmente nuovo - va bene che mi piacciono le sfide, però ogni giorno mi capitano situazioni diverse, mai sperimentate prima, in cui l'improvvisazione è d'obbligo per affrontare gli imprevisti più disparati - e certo, è molto divertente perché imparo moltissimo, però è anche molto stancante perché devo sempre stare con "le antenne dritte" per captare ogni problematica e cercare di risolverla il più dignitosamente possibile.
E la sperimentazione poi continua anche a casa che, nonostante sia il mio porto sicuro, è sempre pronta ad accogliere le mie pensate culinarie più bislacche!
Ieri, visto il tempaccio che si è abbattuto dalle mie parti, ho pensato bene di rilassarmi con le mani in pasta, e ho preparato lo strudel di ciliegie (che novità, direte voi) che non avevo mai assaggiato prima, ma che oggi campeggia supremo sulla mia tavola (anche se decisamente mutilato per i morsi subiti dalla mia gola pelosa).
Ecco come l'ho cucinato!

STRUDEL DI CILIEGIE

Ingredienti:
Per la pasta strudel:
300 g. di farina 00
1 bicchiere di acqua tiepida
3 cucchiai d'olio
1 cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale
burro fuso


Per il ripieno:
1/2 kg. di ciliegie tipo duroni
180 g. di zucchero di canna
pangrattato
mandorle in scaglie


Preparazione:
Setacciate la farina con il sale e lo zucchero, fate una fontana e versatevi l'olio, impastate velocemente e aggiungete l'acqua poco per volta, continuando a impastare con le mani, fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Formate una palla e fate riposare in un panno di cotone per almeno mezz'ora.
Nel frattempo lavate le ciliegie, denocciolatele e mescolate in una terrina con lo zucchero, il pangrattato e le mandorle.
Stendete la pasta fino a ottenere uno spessore molto sottile, adagiatela su una piastra rivestita di carta da forno, e riempite con il composto di ciliegie. Chiudete l'impasto a mo' di fagotto, sigillate i punti di chiusura con il burro fuso, praticate dei tagli trasversali sulla parte superiore del fagotto e infornate a 180° per una quarantina di minuti.


La foto non rende giustizia alla bontà di questo strudel, soprattutto se assaporato ancora tiepido, magari con una pallina di gelato alla crema!
Bon appétit!!!

12 commenti:

  1. Trovo che questa versione con le ciliegie sia ancora più entusiasmante del classico con le mele. Trovo i sapori molto più completi ... altro che principiante .... anche se è sempre bellissimo affrontare nuove preparazioni, e fremere all'idea di come verranno !! Manu

    RispondiElimina
  2. niente male come sperimento! :P
    col tempo di ieri è stata una vera consolazione immagino!
    buona settimana

    RispondiElimina
  3. ti capisco, lavorare con gli imprevisti che ribaltano le priorità del giorno è pesante, ma...si impara prima secondo me =) e se poi i risultati sono come questo originale strudel...io lo copio...avevo come priorità un dolce alle mele, ma il tuo post imprevisto....mi ha stravolto tutto =) buona serata

    RispondiElimina
  4. Molto buono lo strudel di ciliegie, adatto alla stagione. ciao!

    RispondiElimina
  5. se questo è l'esperimento di una principiante, chissà tra qualche tempo.. è molto bello, la pasta croccante, coem piace a me
    brava Sara!

    RispondiElimina
  6. Çok güzel olmuş,çokta lezzetli olduğuna eminim.ellerine sağlık..sevgilerrrr...

    RispondiElimina
  7. Meno male che è l'esperimento di una "principiante" ! Darei subito un bel 10 e lode ^__^ Per me la difficoltà maggiore sarebbe far arrivare le ciliegie dentro al dolce..le finirei tutte prima :)) Bacioni, buona settimana

    RispondiElimina
  8. Ma cosa dici? mai sentito lo strudel di ciliegie... e mi sembra anche un'idea buonissima, lo copio subito! Buona giornata cara Sara

    RispondiElimina
  9. Con la pallina del gelato mi hai messo KO!

    RispondiElimina
  10. che bello uno strudel che non sia di mele ma che abbia un bel sapore estivo..altro che principiante c'è da farti un applauso per questo bel dolce. baci

    RispondiElimina
  11. Mi piacciono tanto le ciliegie, ma come ripieno per uno strudel non ci avevo mai pensato.
    A me sembra che ti è venuta benissimo la pasta.

    RispondiElimina
  12. adoro lo strudel, il tuo è venuto perfetto!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui! E' un piacere per me poter leggere i vostri pensieri e commenti su questo guestbook. Siate severi, mi raccomando! Sara

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...