giovedì 30 giugno 2011

Crema mousseline alla vaniglia Ladurée (ci risiamo)

Ciao a tutti!
Oggi è una giornata un po' pesante, tanto lavoro e pensieri che si affastellano veloci, sia in positivo che in negativo. Vi cito una frase di Baricco tratta dal romanzo Seta, che trovo particolarmente emblematica al proposito: "Accadono cose nella vita che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde". Non amo particolarmente questo scrittore per il suo stile a volte troppo prezioso e autocompiacente, ma lo stimo molto per queste sue perle insolitamente sintetiche e realistiche. E a me succede questo ogni tanto. Ieri la vita mi ha dato una di queste risposte, lasciandomi in bocca un retrogusto un po' dolce e un po' amaro per le conseguenze che avrà - non su di me, ma su alcune persone a cui voglio bene -, ma che in ogni caso mi ha fatto toccare con mano la chiusura di un cerchio. E questa sensazione mi fa stare bene, soprattutto perché questo cerchio non è stato particolarmente felice, e la sua conclusione mi ha dato una sensazione di leggerezza e - sto per usare una parolona - giustizia.
E in onore della leggerezza oggi vi parlerò di una preparazione di base che proprio leggerissima non è, ma è leggiadra e - come ha detto Paolo - "di classe".

CREMA MOUSSELINE ALLA VANIGLIA LADURÉE

Ingredienti:
125 g. di burro
1 baccello di vaniglia
250 ml. di latte intero
2 tuorli d'uovo
75 g. di zucchero bianco
25 g. di Maizena

Procedimento:
Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Con un coltello tagliate a metà il baccello di vaniglia e raschiatene l'interno per estrarne i semi. Versate il latte in una casseruola, aggiungete il baccello e i semi e scaldate finché non bolle. Togliete dal fuoco, coprite e lasciate in infusione per un quarto d'ora.
Nel frattempo in una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero fino a far sbiancare, poi aggiungete la Maizena.
Filtrate il latte e fate di nuovo bollire, poi versatene un terzo sul composto di uova e mescolate con una frusta. Versate di nuovo il composto liquido nella casseruola, portate a ebollizione mescolando con la frusta, poi togliete dal fuoco e fate freddare per 10 minuti. Incorporate metà del burro, mescolate bene e coprite con della pellicola. Quando la crema è a temperatura ambiente, aggiungete l'altra metà del burro e mescolate energicamente per emulsionare bene.



Dopo qualche ora di frigo sarà perfetta per essere gustata con un cucchiaino, ma si presta benissimo come farcitura per un millefoglie, o per un plum cake, ma anche per accompagnare una bella macedonia con pesche, albicocche, lamponi, fragole... l'importante è che la condividiate con chi amate!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...