domenica 1 maggio 2011

Pranzo domenicale

Buona domenica a voi tutti, ma soprattutto buona festa dei lavoratori!
Oggi è un giorno davvero importante, tengo moltissimo a questo festeggiamento, il valore del lavoro è insostituibile, soprattutto perché in questi tempi è sempre più difficile averne uno, avere un lavoro dignitoso che non sia sfruttamento e che consideri il lavoratore prima di tutto come una persona con dei diritti. Auguri a tutti, dunque, anche a chi un lavoro non ce l'ha e che desidererebbe tanto averlo!
Dopo questa parentesi, oggi vi racconto di un piatto poco primaverile, ma che rappresenta al meglio la tradizione di questo paese di lavoratori, nonostante tutto: i tacconi al ragù.
Questo piatto lo dedico tutto a voi!

TACCONI AL RAGÙ

Ingredienti:

Per il ragù:
350 g. di manzo macinato
1 salsiccia toscana
1 carota
1 sedano
1 cipolla bianca
15 g. di funghi porcini secchi
3 pomodori tondi rossi ben maturi
1 bicchiere di passata di pomodoro
mezzo bicchiere di buon vino rosso
spezie (chiodi di garofano, noce moscata, paprica, cannella)
olio evo
sale e pepe q.b.

Per la pasta fresca:
200 g. di farina di grano duro
1 uovo
acqua tiepida
un pizzico di sale


Procedimento:
Per il ragù: tritate le carote, il sedano e la cipolla e fate soffriggere in un tegame (possibilmente di coccio) con l'olio evo per una quindicina di minuti, poi aggiungete il macinato di manzo e la salsiccia sminuzzata e fate cuocere altri 10 minuti girando spesso. Sfumate con il vino rosso. Nel frattempo sbucciate i pomodori, privateli dei semi e tagliateli a cubetti, poi aggiungeteli alla carne, insieme alla passata, i funghi ammollati con la loro acqua filtrata, le spezie, il sale e il pepe. Coprite e fate cuocere per almeno un paio d'ore a fuoco bassissimo, girando ongi tanto.
Per la pasta: impastate la farina con l'uovo, aggiungendo poco per volta un po' d'acqua tiepida e il pizzico di sale, per una decina di minuti finché non sarà omogeneo. Stendete la sfoglia fino a renderla sottile, poi tagliatela a quadrotti (o fate delle tagliatelle).
Cuocete per 1 minuto in acqua salata e condite con il vostro ragù.





Servite con un buon bichiere di vino rosso Chianti Fattoria Otto Santi 2009.

Che la festa sia con voi.
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...