sabato 22 gennaio 2011

Sarde alternative

Buon weekend a tutti i cari lettori del sabato!
In questa giornata di relax, in cui si interrompe la stressante routine e in cui ci si può coccolare un po' di più, tra un buon libro, una passeggiata fuori porta, un film al cinema, e magari anche una bella cenetta in compagnia, io non rinuncio a narrarvi le mie gesta culinarie che anche per oggi mi hanno procurato una certa soddisfazione.
Nel fine settimana adoro ascoltare un po' di musica classica, così oggi, per non venire meno alla tradizione, ho cucinato la mia pasta con le sarde sulle note della settima sinfonia di Beethoven, e nel frattempo vi racconto come si prepara questo primo piatto, mutuato dalla tradizione siciliana ma con alcune variazioni mie.

SPAGHETTI CON LE SARDE

Ingredienti per 2 persone:
300 g. sarde pulite e diliscate
10 pomodorini pizzutello (o pachino)
una manciata di capperi sotto sale
origano siciliano
basilico fresco
180 g. spaghetti n. 5
una bustina di zafferano
1 spicchio di aglio
sale e pepe q.b.
olio evo

Procedimento:
In una padella fate imbiondire l'aglio nell'olio, poi aggiungete i capperi (che avrete sciacquato sotto l'acqua corrente), i pomodorini divisi in quattro, sale, pepe e origano. Fate cuocere per una decina di minuti a fiamma moderata, in seguito aggiungete le sarde sfilettate e lasciate cuocere per altri cinque minuti.


Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con l'acqua per gli spaghetti che cuocerete al dente per cinque minuti. Scolate e versateli in padella con un po' di acqua di cottura aggiungendo la bustina di zafferano. Mescolate con cura finché il sughetto non si sarà ben amalgamato e la pasta non avrà un colore giallo uniforme. A fine cottura aggiungete il basilico sminuzzato e servite fumante.


Accompagnate questo piatto con un Montecarlo bianco fresco e... bon appetit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...