martedì 18 gennaio 2011

Il pollo nel bosco?

Buongiorno, silenziosi e timidi lettori che vi aggirate furtivi tra le righe di questo neonato blog.
La ricetta che vi propongo oggi l'ho cucinata ieri sera in pochissimo tempo a disposizione, poiché in questi giorni sono molto assorta nella lettura del romanzo Il gioco dell'angelo dello spagnolo Zafón che mi ha letteralmente quanto inaspettatamente conquistata con L'ombra del vento (dato che sono sempre restia a leggere dei best seller, ma in questo caso ho fatto eccezione, e che la regola sia dunque confermata). Ragion per cui mi sono persa nella lettura, e quando sono riemersa mi sono accorta che era veramente tardi! In ogni caso, con un po' di fantasia, sono riuscita a preparare questo bel piattino che vado subito a descrivervi, non prima però di consigliarvi di accendere lo stereo per ascoltare l'album Mercury Falling di Sting, a tutto volume, please.

BOCCONCINI DI POLLO CON FUNGHI CHAMPIGNON E POLENTA
Ingredienti per 2 persone:
Un petto di pollo intero
Una confezione di funghi champignon da pulire
Un rametto di timo
Farina 3 cucchiai
Uno spicchio d'aglio
Olio evo
Un pizzico di curry
sale e pepe q.b.
250 g. di polenta Formenton tipica della Garfagnana

Procedimento:
Per prima cosa mettete una pentola sul fuoco con un litro abbondante di acqua, in cui andrete a cuocere la polenta.
Pulite i funghi, lavando via lo strato superficiale ed eliminando la parte più dura del gambo, poi tagliateli a fettine e metteteli a rosolare in un tegame dai bordi non troppo alti, con l'aglio, l'olio e il rametto di timo.
Quando l'acqua bolle, salate e versate lentamente la polenta Formenton, girando energicamente con una frusta per tre o quattro minuti, dopo di che coprite la pentola con un panno umido e ogni quarto d'ora girate con un mestolo di legno. La polenta dovrà cuocere per un'oretta (ma se usate una polenta istantanea basteranno venti minuti circa, anche se, va detto, il sapore sarà ben diverso).
Disossate il pollo e tagliatelo a cubetti, infarinateli e aggiungeteli ai funghi nel tegame. Fate rosolare per cinque minuti girandoli spesso, poi aggiungete un po' acqua calda per creare il sughetto. Salate, pepate e aggiungete un pizzico di curry per dargli una nota più saporita (liberissimi di non metterlo, per carità... per me curry e pollo è un connubio irresistibile!). Proseguite la cottura per una mezz'oretta circa, badando bene che il sugo non asciughi, aggiungendo eventualmente altra acqua calda.
A fine cottura versate la polenta in un bel recipiente e fate addensare e freddare per una decina di minuti. Sentirete che profumino...
Infine, togliete dal fuoco i bocconcini che adagerete nel piatto sopra una bella fetta di polenta. Semplice, ma semplicemente meraviglioso. Trovo non ci sia modo migliore per scrollarsi di dosso tutto il malumore di un lunedì lavorativo, e per riconciliarsi con se stessi, prima di affondare sul divano per guardarsi un film o continuare a leggere Il gioco dell'angelo, come ho fatto io!
Bon appetit!!!

P.S. Caso mai dovesse avanzarvi della polenta, vi assicuro che il giorno dopo, tagliata a fettine, darà il meglio di sé se fritta in padella o grigliata al forno con del formaggio fuso (ottimo un pecorino sardo, ma anche il taleggio o il brie). Fatemi sapere, non siate timidi!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...