venerdì 22 luglio 2011

Passion week

Ciao a tutti amici lettori!
Ahhh, finalmente è venerdì e posso tirare un sospiro di sollievo, dimenticarmi del lavoro e delle tribolazioni per far spazio a ciò che più mi piace, ovvero gozzovigliare!!!
E' stata una settimana dura, però fa una certa soddisfazione potersi guardare alle spalle con un sorriso a denti stretti e sentirsi in pace con la propria coscienza, consapevoli di avere dato il meglio, nonostante la stanchezza e alcuni problemi irrisolti (ma che difficilmente trovano soluzione nell'immediato, ahimè). Sono contenta di essere a casa, rannicchiata sulla sedia di cucina, con il familiare ronzio del forno in sottofondo a sprigionare profumi di cibo buono preparato con quella calma antica che sembra non appartenere più al modus vivendi di oggi, ma che io mi ostino a cercare.
E dunque, a proposito di forno (tanto il solleone di luglio sembra essere una parentesi conclusa, viste le temperature settembrine), oggi vi propongo una ricetta leggera e salutare, ottima in questo periodo pre-vacanziero (o post-vacanziero, per quei fortunati che hanno già potuto godersi le ferie).

CROSTATA CON CAROTE E PINOLI


Ingredienti:
1 rotolo di pasta brisée
1 kg. di carote
20 g. di ricotta vaccina
200 ml. di vino bianco secco
100 ml. di brodo vegetale
50 g. di pinoli
2 cucchiani di aneto
noce moscata  grattugiata
una manciata di parmigiano reggiano
qualche foglia di basilico fresco
sale e pepe nero q.b.


Procedimento:
Mondate le carote, lavatele e fatele a pezzi non troppo grossi. Mettetele in pentola a pressione con il vino e il brodo e cuocete per 10 minuti dal fischio.
In una terrina schiacciate la ricotta con una forchetta, aggiungete l'aneto, la noce moscata, il sale, il pepe, il basilico sminuzzato con le dita, un po' di parmigiano e poi le catote ridotte in poltiglia. Amalgamate bene e poi versate il composto su una tortiera foderata con la pasta brisée. Prima di infornare distribuitevi sopra i pinoli e una spolverata di parmigiano.
Cuocete a 200° per una mezz'ora, e servite calda o tiepida.

Ottima anche come antipasto, oppure come secondo, accompagnata da un'insalatina a base di rucola e pomodorini!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...