mercoledì 30 novembre 2011

Maccheroncini al radicchio rosso e salsiccia

Ciao a tutti!
Oggi post sintetico...
Il preludio alla ricetta di oggi è una brevissima poesia del premio Nobel 2011 Tomas Tranströmer.

Tracce

Come quando un uomo è così immerso in un sogno
che mai, ritornato al suo spazio,
ricorderà di esserci stato.

E ora andiamo in cucina!

MACCHERONCINI AL RADICCHIO ROSSO E SALSICCIA

Ingredienti per 2 persone:
200 g. di pasta tipo maccheroncini
2 piccoli cesti di radicchio rosso
1 salsiccia di Matraia
un goccio di Chianti rosso
sale e pepe nero q.b.
olio evo
un pizzico di noce moscata
parmigiano reggiano Vacche Rosse


Procedimento:
Mentre riscaldate l'acqua per la pasta, mondate il radicchio, lavatelo e tagliatelo in striscioline. In una padella capiente fate soffriggere la salsiccia sminuzzata con le mani in poco olio, poi aggiungete il radicchio. Fate insaporire mescolando bene, poi sfumate con il vino rosso e alzate la fiamma. Aggiustate di sale e pepe, aggiungete un pizzico di noce moscata e continuate la cottura per una decina di minuti.
Nel frattempo cuocete la pasta al dente, poi finite di cuocerla direttamente in padella risottandola.  A fine cottura mantecate con abbondante parmigiano e impiattate bollente.




Semplice semplice e genuina! Vi consiglio di accompagnare questo piatto con un buon bicchiere di Chianti Santa Cristina Superiore 2009, speciale!
Bon appétit!!!

11 commenti:

  1. Ma che buoni i tuo mccheroncini, molto molto gustosi..Bravissima. Bacioni I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  2. Che belli questi maccheroncini! Mi piace un sacco il radicchio solo che qui finisce per costare come l'oro (spesso 6-8$ al kilo)...

    RispondiElimina
  3. Che bella poesia dolce Sara...e che deliziosi maccheroncini, bravissima!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la scelta della poesia e per la ricetta. Un grosso bacione e a presto

    RispondiElimina
  5. Abbinamento molto ben riuscito, davvero gustoso! Un primo piatto sfiziosissimo! :P

    RispondiElimina
  6. Fanno venire l'acquolina in bocca solo a guardarli.
    Non conosco la salsiccia di Matraia.
    Molto belli i versi di Tranströmer.

    RispondiElimina
  7. piatto squisito!!!!bravissima!

    RispondiElimina
  8. sinteticamente delizioso anche questo piatto :D

    RispondiElimina
  9. "semplice", forse, come la definisci tu, ma sicuramente dal sapore ben definito dall'utilizzo di ingredienti di prima qualità!
    Quando mai si rinuncerebbe ad un piatto così? Ciao Sara, un bacione

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui! E' un piacere per me poter leggere i vostri pensieri e commenti su questo guestbook. Siate severi, mi raccomando! Sara

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...