martedì 8 novembre 2011

Bocconcini di pollo al porto con anacardi, bulgur e verdure saltate

Ciao a tutti!
Titolo lungo oggi, ma in questi giorni ho accumulato una serie di idee che ho voluto riunire in questo piatto. In effetti ultimamente i nostri pranzi sono a base di panini, toast, insalat, e mentre il mio stomaco reclamava sapori più elaborati e appetitosi, nella mia testolina si andavano affastellando abbinamenti, ingredienti, profumi e sapori che finalmente oggi sono riuscita a concretizzare. Intendiamoci, il tempo a disposizione resta sempre molto limitato, sia per cucinare che per mangiare, ma posso comunque ritenermi soddisfatta perché ho potuto dare libero sfogo alla fantasia, almeno per un'oretta.
E mentre Spider-Rino si arrampica su per le mie gambe in cerca di coccole, tento di raccontarvi la mia ricetta.

BOCCONCINI DI POLLO AL PORTO CON ANACARDI, BULGUR E VERDURE SALTATE

Ingredienti per 2 persone:
250 g. di petto di pollo
una presa di farina
30 g. di anacardi
olio evo
mezzo bicchiere di Porto rosso
100 g. di bulgur
1 porro
 1 grossa patata
2 carote
una manciata di piselli
qualche cimetta di cavolfiore
un cucchiaio di salsa di soia
sale e pepe nero q.b.

Procedimento:
Mondate le verdure, tagliate la patata a dadini piccoli, le carote e il porro a rondelle, sbollentate il cavolfiore e cuocete in padella con i pisellini in poco olio. Quando saranno ben rosolate, aggiungete la salsa di soia, un mestolo d'acqua e fate stufare per una ventina di minuti.
Nel frattempo in una casseruola fate bollire l'acqua, salate e ftae cuocere il bulgur per un quarto d'ora circa, poi tenete in caldo.
Da ultimo preparate i bocconcini di pollo. In una wok fate dorare gli anacardi in un filo d'olio. Tagliate i petti di pollo in bocconcini, infarinateli e versateli nella wok a fuoco vivo. Sfumate con il porto e continuate la cottura per altri  cinque minuti. Alla fine componete i piatto, adagiando sul fondo un po' di bulgur, poi qualch cucchiaiata di verdure e infine i bocconcini. Rifinite con una generosa spolverata di pepe nero macinato fresco.


Ah, finalmente un pasto come si deve!
E per finire vi lascio una foto di Rino, immortalato in uno dei rari momenti in cui riesce a stare fermo, senza rincorrere palline, mosche o qualunque cosa si muova!


In particolare, in questo momento sta guardando me alle prese con i fornelli, e sono certa che avrebbe partecipato volentieri alla nostra cena, visto che è golosissimo e mangerebbe qualunque cosa...
Bon appétit!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...