venerdì 15 giugno 2012

Pesto di peperoni, ovvero della versatilità

Ben ritrovati!
Un'altra settimana sta volgendo al termine, e tra ansie e aspettative che tardano a realizzarsi - e che mi tengono sulle spine - ho intenzione di trascorrere questo weekend cercando di pensare il meno possibile. Mi rendo conto che in questi giorni alterno momenti di frenesia e iperattività a stati di catalessi e inerzia totale, in cui non ho la forza di muovere un dito - un po' come Rino, insomma, quando scorrazza in giardino come un ossesso inseguendo gli insetti e dopo cinque minuti crolla sul divano in un sonno profondo. Sono io che mi sto animalizzando o è lui che si sta umanizzando?
Meglio non perdersi troppo in riflessioni ontologiche, che oggi voglio parlarvi di una ricettina che ho inventato - o forse scoperto, visto che non ambisco a inventare niente, caso mai a reinventare, proprio com'è nella mia natura - ieri pomeriggio in raptus fantasioso pre-cena. Si tratta di un pesto, una salsa molto saporita che si presta benissimo a condire la pasta, ma è favoloso anche in abbinamento alle carni bianche e rosse, o più semplicemente spalmata sul pane ai multicereali con una fettina di pecorino semistagionato. E poi si realizza velocemente e, nonostante l'impiego dei peperoni, resta molto leggera.
Vi ho invogliato abbastanza da seguirmi in cucina?

PESTO DI PEPERONI



Ingredienti per 4 persone:
Un peperone rosso e ½ (o 2 piccoli)
50 g. di mandorle pelate
Un cucchiaio di capperi salati
2 pomodori secchi sott’olio
Un pizzico di origano
Olio evo buono
Un pizzico di peperoncino
Sale

Procedimento:
Lavate bene i peperoni e metteteli a cuocere sotto il grill del forno per una mezz’ora. Poi toglieteli dal forno e metteteli in un saccheeto di carta – tipo quelli del pane – e fate riposare per un quarto d’ora. Questa tecnica vi faciliterà nello spelllarli.
Nel frattempo mettete nel mixer i capperi ben sciacquati sotto l’acqua, le mandorle, i pomodori sgocciolati, l’origano,  un filo d’olio e il peperoncino. Da ultimo aggiungete i peperoni spellati e privati dei semi, poi frullate fino a ottenere una crema densa.
Si conserva in frigo chiuso ermeticamente per qualche giorno.


Il colore intenso è quanto di più bello possa offrire questa meravigliosa stagione, e il sapore non è certo da meno!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...