mercoledì 15 febbraio 2012

Torta di pane per sentirsi giovani

Ciao a tutti!
Sono già passati diversi giorni dal mio ultimo post, e cominciavo ad avvertire una certa nostalgia, anche perché non ho potuto girovagare nella rete a caccia di ricette sfiziose e creative.
Devo dire che tra il lavoro e i vari impegni non posso certo considerarmi in letargo. E meno male, aggiungo, che a stare sempre in casa cominciavo a sentirmi vecchia.
Ieri sera sono andata a teatro a vedere uno spettacolo - nel vero senso della parola - di danza, Blaze, tutto incentrato sulla street dance, con 12 ballerini provenienti da tutta l'Europa che per un'ora e mezzo si sono scatenati sul palco al ritmo della musica dei giovani di oggi - leggasi Lady Gaga, Rihanna e svariati rappers dai nomi impronunciabili. Ma la cosa più divertente è che ero completamente circondata da una teoria di ragazzine preadolescenti che per un'ora e mezzo non hanno fatto altro che urlare i nomi dei loro ballerini preferiti saltando sulle poltroncine in preda a un'esplosione ormonale ogni qualvolta i loro beniamini si presentavano sul palco in abiti succinti con i muscoli a far bella mostra di sé. Wow, una vera ventata di giovinezza, altro che creme antirughe!
E dunque, in barba a S.Valentino, ieri non ho cucinato torte a forma di cuore o manicaretti afrodisiaci, anzi, non ho cucinato affatto.
In compenso però lunedì ho preparato un bel dolce, un po' insolito perché a base di pane, ispirato a una ricetta trovata su un vecchio numero de La cucina italiana. E ve lo racconto subito subito.

TORTA DI PANE


Ingredienti:
200 g. di pane raffermo
1 litro di latte
2 uova
200 g. di amaretti
3 pacchetti di pavesini
100 g. di zucchero
2 cucchiai di cacao amaro
50 g. di cioccolato fondente al 70 % a scaglie
70 g. di pinoli
1 limone

Procedimento: 
Scaldate il latte e fatevi ammorbidire il pane senza la crosta, tagliato a cubetti. Unite anche gli amaretti sbriciolati e i pavesini. In una ciotola sbattete le uova intere con lo zucchero e lavoratevi insieme il pane e i biscotti, fino a ottenere un impasto il più possibile uniforme (io ho usato lo sbattitore elettrico). Unite la buccia grattugiata e il succo filtrato del limone, il cacao, il cioccolato e i pinoli, tenendone da parte una manciatina. Foderate con carta da forno  uno stampo a cerniera e versatevi il composto. Decorate la superficie del dolce con i pinoli tenuti da parte. Cuocete nel forno a 190° per circa 50 minuti e lasciate raffreddare prima di sformare e servire.


La consistenza è davvero fantastica, umida ma molto soda, e una fetta sola non basta per soddisfare il palato solleticato da cotanta bontà!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...