mercoledì 8 febbraio 2012

Crostatine di grano saraceno con marmellata di arance

Ciao a tutti!
Oggi non ho voglia di parlare del maltempo, della neve e del freddo, ci pensano già i media a intasarci di immagini di scenari agghiaccianti - nel vero senso della parola - e numeri spesso molto tristi concernenti vittime, temperature indicibili, metri di neve, treni bloccati, paesi isolati e non ultimo le tonnellate di cibo che si sono rovinate a causa del gelo. Un vero disastro.
Dalle mie parti siamo fortunati, a parte qualche grado sotto lo zero, non abbiamo visto molta neve né ghiaccio, e tutto sommato l'inverno continua il suo corso indisturbato.
Piuttosto oggi vorrei sfogarmi del senso di frustrazione culinaria che mi pervade in questi giorni, un'afflizione inconsueta dovuta all'insoddisfazione per quello che cucino. Ho un frigo e una dispensa pieni di tante cosine buone, e desiderei tanto realizzare un piatto nuovo, che stupisca il palato per gli accostamenti innovativi e inconsueti, e invece mi ritrovo con il coltello in mano e poca fantasia. Sono un po' esaurita, forse. La testa è in continuo fermento, ma la mano non è abbastanza tempestiva nell'afferrare il pensiero che mi attraversa. Vorrei essere un po' come il Piccolo Principe, sempre pronto a catturare le stelle per i suoi mitici viaggi sulla terra. Ma non è ancora il momento giusto, pazienza.
Nel frattempo oggi, nel mettere ordine in dispensa, sono fioriti una serie di avanzi di farine di vario genere - farro, ceci, castagne, grano saraceno - e non ho saputo resistere alla tentazione di usarne un po' per una frolla diversa dal solito, complice un avanzo di marmellata di arance di Pietrasanta raccolte e cucinate da mia suocera - una delle marmellate più buone del mondo, vi assicuro.

CROSTATINE DI GRANO SARACENO CON MARMELLATA DI ARANCE

Ingredienti:
180 g. di farina di grano saraceno
100 g. di farina bianca
90 g. di zucchero bianco
125 g. di burro
1 uovo
un cucchiaino di lievito
la scorza di un limone grattugiata
un pizzico di sale
marmellata di arance bio

Procedimento:
Formate una fontana con le due farine setaccciate, unite lo zucchero, il lievito, il burro a tocchetti, il pizzico di sale e al centro versate l'uovo. Impastate fino a ottenere un composto omogeneo, formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fate riposare in frigo per almeno un'ora.
Stendete la pasta, ritagliate dei cerchi per fare le crostatine, adagiate negli stampini, farcite con la marmellata, coprite con delle striscioline di pasta e infornate a 180° per un quarto d'ora circa, finché saranno ben dorate.



Sono riuscita a immortalare queste due prima che sparissero definitivamente in pancia.
Buonissime, molto consolatorie e, nonostante la facilità di esecuzione, soddisfano il palato anche più esigente - come il mio. Morale di oggi: non importa essere grandi chef per sfornare cibi stupefacenti, basta un po' di cara vecchia pasta frolla e pochi semplici ingredienti per avere grandi soddisfazioni!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...