martedì 21 febbraio 2012

Aspettando il girone di ritorno. Pasta con cavolfiore e scorza d'arancia

Ciao a tutti!
Il mio oroscopo lo aveva detto che questa non sarebbe stata una settimana propriamente brillante, ed ero pronta al peggio. Che non si sta ancora manifestando in tutto il suo splendore, ma c'è molto vicino.
La settimana è cominciata da appena due giorni - ma a me sembra ne siano passati cinque - e ho già collezionato una bella lista di figurette e incontri ravvicinati con personaggi dalla dubbia etica professionale, nonché umana. A volte è davvero dura restare indifferenti davanti a certi atteggiamenti arroganti di chi si sente più furbo di noi ostentando una colossale ignoranza dei più elementari codici di buona educazione. Per me, così attenta, per indole e formazione, all'uso delle parole, assistere a sproloqui da sofista che non hanno alla base alcuna logica concreta, è una vera tortura. Soprattutto poi quando questi voli pindarici, a metà tra Protagora e l'Azzeccagarbugli, sono suggellati da errori di grammatica che manco un bimbo di cinque anni, il mio travaso di bile - corredato da prurito alle mani -  è completo. Eccheccavolo.
A parte lo sfogo da maestrina nevrotica - appellativo con cui spesso mi apostrofano scherzosamente in famiglia - stasera, non appena sono tornata a casa, consapevole già che il tappezziere che aspetto da giorni non sarebbe venuto neanche stavolta, ho deciso di inondare la casa del soave profumo del cavolfiore, invogliata da una ricettina che ho letto qualche giorno fa su uno speciale de La Cucina italiana, e che fortunatamente ha dissolto il livore accumulato.
E dunque ve la racconto subito, caso mai vi servisse un piatto terapeutico contro la nevrosi.

PASTA CON CAVOLFIORE E SCORZA D'ARANCIA

Ingredienti per 2 persone:
200 g. di pasta corta
un cavolfiore piccolo
1 spicchio d'aglio
2 filetti d'acciuga sott'olio
100 ml. di panna vegetale (facoltativa)
olio evo
la scorza grattugiata di un'arancia non trattata
sale e pepe q.b.
un pizzico di erba cipollina per rifinire


Procedimento:
Mondate il cavolfiore e cuocetelo in acqua bollente per una ventina di minuti. Poi scolatelo e conservate l'acqua di cottura per cuocervi la pasta.
Nel frattempo in una padella fate rosolare lo spicchio d'aglio intero e i filetti sminuzzati, poi togliete l'aglio e aggiungete il cavolfiore tagliato a pezzettini. Fate insaporire per qualche minuto, poi salate, pepate,  aggiungete la panna e la scorza d'arancia grattugiata.
Cuocete la pasta al dente e terminate la cottura in padella, aggiungendo un po' d'acqua di cottura per non fare asciugare troppo.
Al momento di impiattare rifinite con un po' di scorza d'arancia e l'erba cipollina sminuzzata, e servite fumante.


Adoro l'abbinamento cavolo- arancia, lo uso molto spesso anche per i cavoletti di bruxelles, ma con questa pasta cremosa raggiunge veramente l'eccellenza, ve lo assicuro!!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...