martedì 3 gennaio 2012

Iniziamo bene l'anno...

Buon anno a tutti voi!
E che il gusto sia sempre con voi!
Spero abbiate festeggiato al meglio il passaggio al 2012, in mezzo alle persone più care, con tanta serenità e tanto buon cibo. Io ho trascorso una bella serata tra amici, con pesce, champagne e buona musica, per cui non posso proprio lamentarmi, non fosse che i ritmi lavorativi hanno ripreso troppo in fretta il sopravvento sull'atmosfera festiva dalla vita così breve. Per fortuna tra pochi giorni arriva la Befana a portare in dono qualche ora in più di sonno!
Ad ogni modo, per non svilire troppo lo spirito post natalizio, manteniamo viva l'aria festiva almeno a tavola, proprio come ho cercato di fare oggi con questo primo piatto che ho inventato in un raptus di fame acuta, dal titolo chilometrico (e al solo scriverlo mi torna la fame...), ma di rapida esecuzione.

PENNETTE AL RADICCHIO SU CREMA DI ZUCCA E CUBETTI CROCCANTI DI MORTADELLA

Ingredienti per 2 persone (affamate):
200 g. di mezze pennette trafilate al bronzo
1 cespo di radicchio trevigiano
mezzo porro
400 g. di zucca lunga
un cucchiaino di zucchero di canna
un pizzico di noce moscata
50 g. mortadella a cubetti
mezzo biccherino di porto
un goccio di panna
sale e pepe q.b.
olio evo


Procedimento:
Cominciate a preparare la crema di zucca. Mondate la zucca, privandola dei semi, della scorza esterna, tagliatela a cubetti grossi che andrete ad adagiare su una teglia rivestita di carta da forno. Fate cuocere a 180° per una mezz'ora, finché la zucca sarà morbida. Con il mixer a immersione riducete in purea, aggiustate di sale e pepe, unite un pizzico di noce moscata e fate bollire per pochi minuti in una casseruola con un goccio di panna. Tenete da parte.
Nel frattempo pulite il radicchio rosso, riducetelo in striscioline, tagliate il porro a rondelle e fate appassire in padella con un filo d'olio evo per pochi minuti, poi unite lo zucchero di canna e sfumate con il porto. Continuate la cottura per una decina di minuti, finché il radicchio sarà tenero, dopo di che aggiustate di sale.
Cuocete la pasta al dente, poi risottate gli ultimi minuti direttamente nella padella con il condimento, aggiungendo un po' dacqua di cottura per non fare asciugare troppo.
In un padellino fate rosolare la mortadella in cubetti finché non sarà dorata e croccante.
Componete il piatto, adagiando un velo di crema di zucca, poi la pasta e infine la mortadella. Rifinite con una spolverata di pepe nero, una di parmigiano reggiano e servite fumante.


Semplicissimo, nutriente e sfizioso, praticamente un piatto unico, che va giù da sé!
Bon appétit!!!

P.S.  Buon anno anche da Rino, sempre più grande e giocherellone!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...