mercoledì 18 gennaio 2012

Tartelette di polenta con radicchio trevigiano

Ciao a tutti!
In questi giorni ho una voglia matta di cucinare (e di mangiare, sarà per colpa del freddo polare) e mi sento particolarmente ispirata ai fornelli (modesta...). Per fortuna il palato di Paolo è sempre pronto ad accogliere di buon grado i miei esperimenti, sono rare le volte in cui indugia con la forchetta o studia lo strano miscuglio di ingredienti che ha davanti prima di ingerirlo. Fa una grande soddisfazione vedere che chi ho davanti trangugia in religioso silenzio le mie creazioni anche più spericolate, senza battere ciglio, abbandonandosi a un largo sorriso di soddisfazione a fine pasto (tranne rari casi, devo ammetterlo!).
E questo è successo stasera, anche se non ho preparato alcunché di azzardato, ma visto che avevo dell'ottima polenta "otto file" (un tipo di di farina tipica della Garfagnana, fatta con pannocchie con otto fili di chicchi, da cui il nome, e macinata a pietra in modo da risultare più rustica) avanzata da ieri, ho deciso di riciclarla con queste sfiziose tartelette.

TARTELETTE DI POLENTA CON RADICCHIO

Ingredienti per 4 persone:
150 g. di farina di mais "otto file"
300 ml. di acqua
2 cesti di radicchio trevigiano
1 scalogno medio
50 g. di scamorza affumicata
50 g. di gorgonzola dolce
4-5 gherigli di noce
olio evo
sale e pepe q.b.

Procedimento:
Fate bollire l'acqua con un pizzico di sale, poi versate a pioggia la farina di mais e cuocete la polenta per un'ora circa (io l'ho preparata il giorno prima). Stendetela su una tavola di legno, livellate con una spatola bagnata con acqua e fate freddare. Ritagliate dei cerchietti con uno stampino o il coppapasta.
Nel frattempo affettate lo scalogno e fatelo appassire in padella con poco olio. Mondate il radicchio e tagliatelo a striscioline, poi aggiungetelo in padella, salate e fate saltare brevemente. Tritate le noci e tagliate la scamorza e il gorgonzola a dadini.
Sistemate sui cerchietti di polenta il radicchio, qualche dadino di formaggio e le noci. Infornate a 190° per una decina di minuti, finché il formaggio sarà gratinato. A fine cottura spolverate di pepe e servite bollente.


Suggerisco di accompagnare a questo piatto goloso una bella versione del brano Roxanne dei Police firmata George Michael:


Che la lussuria sia con voi!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...