lunedì 12 settembre 2011

I tortelli della Manu

Buon inizio di settimana!
Il weekend appena trascorso è stato davvero speciale. E' tornata a trovarmi la mia amica Manu, da Suzzara, e per la seconda volta la sua venuta è stata ricca di racconti dell'estate, di aspettative per le prossime stagioni (che la porteranno lontana dall'Italia, beata lei), di doni culinari della sua terra, ma anche di tanti sorrisi e calore umano, che fanno sempre tanto bene. E la serata di sabato sera è stata particolarmente piacevole. Abbiamo invitato altre due mie amiche e abbiamo preparato una cena davvero succulenta, con tanto cibo e buon vino, regalandoci risate a volontà e un'atmosfera davvero serena. Mi piace particolarmente ritagliarmi dei momenti di condivisione e convivialità con le amiche più intime, momenti in cui ci si confida, si ironizza sulle reciproche sventure, si raccontano aneddoti più o meno piccanti, in compagnia di aromi e sapori che fluidificano lo scorrere dei pensieri.
Ma in particolare la Manu ci ha deliziate con una ricetta preparata con le sue manine e tipica della sua terra, i tortelli mantovani di zucca, e di cui non posso fare a meno di parlarvi.

TORTELLI MANTOVANI DI ZUCCA

Ingredienti per circa 60 tortelli:


Per la sfoglia:
1 uovo ogni 100 g. di farina 00

Per il ripieno:
1 kg. di zucca (è importante che sia fresca e di qualità)
sale e pepe q.b.
150 g. di parmigiano reggiano grattugiato
50 g. di amaretti
scorza di 1 limone grattugiata
noce moscata
1 cucchiaio di miele millefiori

Per condire:
salsa di pomodoro
una cipolla ramata
qualche noce di burro
parmigiano reggiano a volontà

Procedimento:
Preparate il ripieno pulendo la zucca, riducendola in pezzi non troppo grossi e cuocendoli a vapore finché non saranno teneri, ma non sfatti.
Schiacciate la polpa con una forchetta, riunitela in una ciotola e aggiungete gli altri ingredienti, la scorza del limone, il miele, il sale e il pepe, il parmigiano, la noce moscata e gli amaretti sbriciolati, mescolando bene fino a ottenere una purea liscia.
Stendete la sfoglia sottile, disponete il ripieno con un cucchiaino e chiudete dando la forma di tortelli.
Mentre l'acqua per la cottura si riscalda, prendete una padella, fate csiogliere il burro e rosolatevi la cipolla tagliata a fettine sottili, poi aggiungete la salsa di pomodoro (possibilmente fatta in casa, come quella della Manu). Cuocete i tortelli (quando sono cotti vengono a galla come gli gnocchi), poi disponeteli a strati, alternando salsa, parmigiano e tortelli. Attendete qualche minuto prima di impiattare per fare insaporire bene.







Quando ho visto comparire la Manu con il vassoio di tortelli perfettamente allineati, pronti a sfidare i nostri palati, ho subito capito che non ne sarebbe avanzato neanche uno, per quanto lei mi avesse garantito che sono buoni anche il giorno dopo, ripassati in padella. Chi di voi dovesse riuscire a farli durare fino al giorno successivo, mi faccia sapere, visto che io non ce l'ho fatta!
Bon appétit!!!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...