martedì 2 agosto 2011

Focaccia con semi di girasole e premio!

Ciao a tutti!
Che inizio di settimana impegnativo! Ho trascorso il weekend in totale relax, dedicandomi alla casa, alla lettura e finalmente anche a un bel bagno di sole, in spiaggia con gli amici, anche perché sapevo che mi avrebbero aspettata dei giorni di fuoco, lavorativamente parlando. E infatti eccomi qua, è martedì e già mi sembra venerdì. Che strano, alle 8 di mattina i viali sono deserti, il canto delle cicale si è quasi completamente sostituito al rumore assordante dei camion e delle auto, ma in ufficio la mole di lavoro è tale che sembra di essere a gennaio... non c'è da stupirsi se mi sento un po' sfasata, vi pare?
E purtroppo a farne le spese naturalmente è il tempo da dedicare alla cuisine, alle preparazioni lente ed elaborate di cui sento tanto la mancanza, a favore di piatti veloci e "a crudo" che nonostante tutto sono gustosi e rinfrescanti.
Oggi però ho trovato il giusto compromesso per preparare una focaccia, utilizzando un lievito secco che ha abbreviato - praticamente azzerato - i tempi di lievitazione, e che dunque vi racconto subito.


FOCACCIA DI MAIS CON SEMI DI GIRASOLE


Ingredienti:
250 g. di farina 00
150 g. di farina di mais bramata
250 ml. di acqua fredda
una bustina di lievito istantaneo per focacce e torte salate
1 cucchiaino raso di zucchero
1 cucchiaino di sale
olio evo
mezzo bicchiere di latte parzialmente scremato

una manciata di semi di girasole
una spolverata di origano siciliano


Procedimento:
Setacciate le due farine con il lievito, lo zucchero e il sale, poi unite l'acqua, 4 cucchiai di olio, i semi di girasole e impastate bene con le mani fino a ottenere una consistenza omogenea. Stendete l'impasto su una teglia rettangolare, poi versatevi sopra un'emulsione di latte e 4 cucchiai di olio ben amalgamata (metodo Gualtiero Marchesi svelatomi da un amico chef, che serve a ottenere una focaccia morbidissima ma con una bella crosticina croccante). Spolverate con l'origano e infornate a 220° per una ventina di minuti. Sfornate, fate intiepidire e servite con affettati, formaggi, e una bella insalata.


A me piace mangiarla anche da sola, in qualunque momento della giornata, non riesco mai a resistere a una fetta di focaccia appena sfornata!
Bon appétit!!!

P.S. Ringrazio di cuore Tamara che mi ha donato questo graditissimo premio che dedico a tutti voi che mi leggete ogni giorno e che mi seguite sempre con tanto affetto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...