martedì 22 maggio 2012

Risotto integrale agli asparagi

Ben ritrovati cari lettori!
In queste ultime ore la rete e i media ci stanno tempestando di immagini e testimonianze delle rovine del terremoto in Emilia. E non vorrei certo fare delle retorica nell'esprimere tutta la mia solidarietà alle persone che faticosamente stanno affrontando la realtà con dignità e forza d'animo. Vedere le proprie case, i monumenti, le fabbriche in quello stato è davvero uno spettacolo a cui non ci si può abituare, nonostante il nostro paese sia spesso sottoposto a tali martiri. Oggi ho visto fotografie di poveri animali rimasti sepolti sotto le macerie, aziende di parmigiano completamente distrutte, con tutte le forme spaccate a metà riverse al suolo, e ho realizzato quanto tragico possa essere questo momento per tutte quelle persone che in pochi minuti non solo hanno perso la casa, ma anche il proprio lavoro costruito con anni di sacrifici e tanta sapienza - a maggior ragione poi in un momento storico di crisi come questo. Davvero non ho parole per commentare tanta disperazione, spero solo che non succeda di nuovo quello che è successo - o non è successo - a L'Aquila.
Ma onde evitare di sfociare in altrettanto inutili polemiche che non hanno qui la sede adatta, e per alleggerire il tono lugubre di questo post, preferisco cambiare decisamente argomento, e volgere lo sguardo alla mia cucina, il rifugio ideale che ha sempre qualcosa di buono e positivo da offrire.
E visto che la Giuse mi ha portato dei meravigliosi asparagi colti in un campo vicino casa, ancora sporchi di terra, ho deciso di impiegarli in maniera classica, in modo da esaltarne al meglio il sapore e il colore brillante.

RISOTTO INTEGRALE AGLI ASPARAGI

Ingredienti per 2 persone:
mezzo chilo di asparagi
190 g. di riso integrale
olio evo
mezzo bicchiere di vino bianco secco
uno scalogno medio
sale e pepe q.b.
brodo vegetale
un pizzico di noce moscata
parmigiano reggiano a piacere

Procedimento:
Mondate gli asparagi eliminado la parte terminale più legnosa, e lavateli bene sotto l'acqua corrente per eliminare i residui di terra. Poi tagliateli a tocchetti lasciando le punte intere.
In una casseruola dai bordi alti fate soffriggere lo scalogno tagliato a rondelle, poi unitevi i tocchetti di asparagi e fate cuocere per una decina di minuti aggiungendo una goccia di brodo caldo. Versate quindi il riso, fate tostare e sfumate con il vino bianco, poi procedete con la cottura aggiungendo il brodo poco per volta.
A fine cottura aggiustate di sale e pepe, unite una punta di noce moscata, mantecate con il parmigiano e servite fumante.


Ecco qua la foto scattata in giardino!
Bon appétit!!!

5 commenti:

  1. eh si ...è davvero tremendo quello che sta sopportando la gente dell'Emilia! ma so anche che è gente forte e che avranno la forza di riemergere! preghiamo per loro!
    otiimo il tuo risotto agli asparagi!
    abbracci

    RispondiElimina
  2. ecco, il terremoto è tra quelle cose ineluttabili, che toccano indistinamente e in qualceh modo finiscono per appiattire il dolore che ciascuno prova.. per la perdita di persone care, che si somma al dolore per la perdita di tutto quanto. In questi casi è veramente difficile farsene una ragione..
    certo un risotto come questo aiuta a riallacciare un legame con la Terra, che tanto generosamente sa anche dare. Brava Sara!

    RispondiElimina
  3. Condivido appieno le tue parole,spero ci si la solidarieta' necessaria .
    Buono il tuo risotto .Un saluto

    RispondiElimina
  4. Ciao!!! Piacere di conoscerti!!!
    Il risotto con gli asparagi, mi piace moltissimo. Complimenti anche per la presentazione.
    Duro, durissimo il fine settimana appena trascorso!!!
    Un abbraccio e a presto!!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui! E' un piacere per me poter leggere i vostri pensieri e commenti su questo guestbook. Siate severi, mi raccomando! Sara

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...