mercoledì 24 aprile 2013

Need of green. Tagliatelle con asparagi profumati

Buongiorno a tutti!
Alla fine la primavera l'ha spuntata sull'inverno, le leggi della natura - al contrario delle leggi dell'uomo - sono inflessibili e indipendenti da una qualunque volontà manipolabile dalla razionalità umana (e mi fermo qui per evitare di impelagarmi in discorsi troppo difficili per cui non sono neanche competente).
L'importante è che finalmente il colore verde sta tornando a splendere, nei giardini, nei viali, e anche in tavola, con asparagi, piselli e zucchine.
Oggi stranamente avevo un po' di tempo libero per stare ai fornelli, e ne approfittato per affondare le mani tra uova e farina. Avevo voglia di pasta fresca, ma anche di qualcosa di leggero. Ed è venuto fuori questo bel primo che vado subito a raccontarvi.

TAGLIATELLE CON ASPARAGI PROFUMATI

Ingredienti:

Per le tagliatelle:
200 g. di farina 00
2 uova fresche
un pizzico di sale
farina di semola

Per il condimento:
300 g. di asparagi
1 spicchio d'aglio
olio evo
erbette fresche miste (erba cipollina, salvia, basilico, maggiorana, santoreggia)
sale e pepe nero q.b.

Procedimento:
Impastate la farina con le uova e il pizzico di sale, finché non avrete ottenuto un impasto liscio e compatto. Avvolgetelo nella pellicola e fate riposare almeno 30 minuti.
Nel frattempo mondate gli asparagi, eliminando la parte più dura del gambo, e fate cuocere a vapore per una decina di minuti (le punte dovranno restare piuttosto croccanti).
Stendete quindi la pasta e tagliatela allo spessore di tagliatelle, poi spolverate con la semola per evitare che si attacchino tra loro.
In una larga padella fate rosolare lo spicchio d'aglio in un giro d'olio, poi aggiungete gli asparagi tagliati a pezzettini (tenete da parte alcune punte per la guarnizione finale) e un pizzico di sale.
Tritate le verdure al coltello (preferibilmente di ceramica per evitare che anneriscano), cuocete la pasta in abbondante acqua salata per pochi minuti, scolate direttamente in padella, saltate aggiungendo le erbette e qualche mestolo di acqua di cottura, spolverate con pepe nero e impiattate.


Belle a vedersi e ancor più buone... un primo light a cui non si può dire di no!
Bon appétit!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...